2457 W. Peterson, Chicago, IL 60659
(773) 271-3611

 
CUFOS
Home

The Organization 
Become an Associate 
Publications 
Ordering & Shipping

UFO FAQ   
English 
Español 
En Francais 
Deutsch 
Italiano
Portuguese
Hynek's Classification
System
You Want To Be A Ufologist

ARTICLES  
International UFO Reporter 
Abductions 

FAMOUS CASES
Roswell

UFO REPORTS
Cometa Report
Report a Sighting
Pilot Reporting Center


UFO HISTORY  
UFO Documents
UFO Historical Revue

UFO MONITORING
Project Hessdalen

UFO DATABASES
Temporal Doorway
   UFO Catalog Query
*U* UFO Database
UFOCAT2005
Blue Book Archives
BlueBook Unknowns
(Incomplete Draft)

RECOMMENDED BOOKS
General Reading 
Advanced Reading
Bookstores 

MISCELLANEOUS  
SETI at Home
Calendar of Events 
Related Phenomena 
UFO Links
UFO Skeptic

Cos'è un UFO?

Un UFO è un oggetto volante non identificato (unidentified flying object), ma in realtà nessuno sa cosa sia. Molti ricercatori (chiamati "ufologi") hanno elaborato delle teorie su cosa un UFO possa essere, ma poichè nessuno è in grado di esaminarne uno in un laboratorio scientifico, si rimane al livello di mere ipotesi. Esiste comunque una definizione di cos'è un UFO, una definizione che può tornare utile quando si studia l'argomento.

Un UFO è un oggetto, una luce, avvistato in cielo o sulla terra, la cui apparenza, traiettoria, movimento, azione, luci e colori non hanno alcuna spiegazione logica, naturale o convenzionale. Esso non può essere spiegato nè dai testimoni originali e tantomeno dagli scienziati o esperti in materia che esaminano le prove e cercano di elaborare una identificazione approssimativa e di buon senso.

Chi vede gli UFO?

Tutti possono vedere un UFO. Non si fa alcuna distinzione tra ricchi e poveri, istruiti o ignoranti, giovani o vecchi. Molte persone che hanno riferito di aver visto un UFO non lo stavano certo cercando. Le probabilità di vedere un UFO aumentano per coloro che vivono in piccole cittadine o in campagna, o che comunque si trovano all'aperto in piena notte. Anche se molti di noi, al CUFOS, non hanno mai visto un UFO di persona, l'interesse di alcuni nostri colleghi per gli oggetti volanti non identificati è scaturito proprio in seguito all'avvistamento di un UFO quando erano bambini o comunque giovanissimi.

Qual'è l'aspetto di un UFO? Quanto velocemente si muove? Posso avere delle foto?

Un UFO può essere di mille forme e dimensioni. Alcuni non sono altro che deboli punti luminosi che si muovono seguendo delle traiettorie inusuali nel cielo notturno. Si tratta delle cosiddette "luci notturne" (nocturnal lights (NL)" e costituiscono in pratica il tipo di UFO più comune. Le luci notturne non sono in realtà molto interessanti in quanto il testimone può percepire poco o niente dei suoi dettagli e, senza dettagli, gli ufologi non possono apprendere nulla di nuovo. Gli oggetti distanti, spesso dischi volanti o a forma di piatto avvistati alla luce del giorno sono chiamati "dischi diurni" (Daylight disks (DDs)". Quando un UFO si avvicina molto al testimone (nel raggio di 150 metri), l'avvistamento prende il nome di "incontro ravvicinato (IR)". Esistono tre tipi di incontri ravvicinati, cui si fa riferimento con le sigle IR-1, IR-2 e IR-3 (qualche volta si fa riferimento al "rapimento o adduzione" con il termine IR-4). Nel corso di un incontro ravvicinato, il testimone riporta di aver visto un UFO della forma di un piatto, boomerang, sfera, diamante, sigaro, triangolo, o altre forme strane. Hanno in genere delle luci molto brillanti, qualche volta bianche o rosse, altre volte multicolori.

La velocità riportata di un UFO è estremamente variabile: un UFO può muoversi nel più completo silenzio per molto tempo, poi, improvvisamente alzarsi rumorosamente in volo a grande velocità, di gran lunga più velocemente degli aerei convenzionali. Può muoversi lentamente nel cielo, o esibirsi in incredibili acrobazie, come una virata a gomito a velocità mozzafiato. Non sappiamo cosa muove un UFO o il perchè sia così manovrabile.

Esistono poche foto indubbiamente autentiche di UFO. Molte cosiddette foto di UFO sono in realtà fenomeni naturali (come ad esempio nubi di forma bizarra o stranamente illuminate) oppure sono il risultato della dispersione della luce nella macchina fotografica o lampi di luce introdotti al momento dello sviluppo della pellicola. Alcune foto sono in realtà dei deliberati "falsi" messi in atto da persone che vogliono far credere di aver visto un UFO, per fama, denaro oppure per promuovere un punto di vista religioso o filosofico. Alcune delle migliori foto di UFO sono state scattate a McMinnville, Oregon, nel 1950; a Rouen, Francia, nel 1954, al largo della costa del Brasile nel 1958 e a Lubbock, Texas, nel 1951. Ci sono anche video di UFO girati nella Hudson Valley di New York, e in Belgio. Queste fotografie sono illustrate in molti libri di UFO disponibili nelle maggiori librerie.

Tuttavia, le foto non sono prove sufficienti per dimostrare la presenza di un UFO, poichè possono essere facilmente manipolate per creare dei falsi.

Quando è stato avvistato un UFO per la prima volta?

Molti ricercatori sono concordi nell'affermare che le apparizioni UFO esistono da sempre. Già nelle più antiche e remote leggende si narra di strani oggetti apparsi in cielo o di esseri scesi dall'alto per incentivare lo sviluppo della civiltà umana. E' tuttavia impossibile determinare se si tratta di testimonianze attendibili di avvenimenti reali, poiché gli studiosi moderni non possono verificare i fatti narrati, per ovvie ragioni. Molti ufologi, quindi, preferiscono concentrare i propri sforzi allo studio delle testimonianze UFO riportate dall'inizio del secolo.

Negli anni 1980, delle persone nell'America del nord avvistarono alcune strane aeronavi dalla forma di dirigibili con luci estremamente luminose in volo sulle proprie fattorie e paesi. Alcuni narrano persino di aver incontrato i piloti degli strani oggetti volanti. I ricercatori però sono in forte disaccordo sull'accettare o meno l'autenticità di questi racconti. Molti investigatori ritengono che si tratti di "falsi" architettati bugiardi del luogo, oppure di storie sensazionali inventate da giornalisti fantasiosi nella speranza di aumentare le vendite. Una piccola parte degli ufologi, tuttavia, sostiene che questi avvistamenti rappresentino la prima reale ed attendibile testimonianza di un avvistamento UFO della storia.

Nel corso della seconda guerra mondiale, alcuni piloti avvistarono corpi volanti sconosciuti in volo vicino ai propri aeroplani: si tratta dei cosiddetti "caccia infuocati" (foo fighters), un termine derivato da un detto popolare ("where there's foo, there's fire") tratto da "Smokey Stover", un fumetto molto popolare a quel tempo. In un primo momento, il commante alleato credde che i caccia infuocati fossero in realtà armi tedesche o sistemi di sorveglianza nemici. Solo dopo la fine della guerra si scoprì che anche i piloti tedeschi avevano visto quegli strani oggetti e, a loro volta, avevano pensato fossero dispositivi segreti americani o inglesi.

Durante l'estate e l'autunno del 1946, un certo numero di insoliti oggetti volanti furono avvistati sulla Svezia e la Norvegia. Fu loro attribuito il nome di "razzi fantasma" (ghost rockets) e si credette fossero armi segrete russe sviluppate dal programma missilistico di guerra tedesco. Il ministero della difesa svedese affermò che l'80% dei 1000 razzi fantasma poteva essere spiegato con fenomeni naturali. Restarono comunque circa 200 casi irrisolti: non fu possibile classificarli nè come fenomeni naturali, nè come mezzi aerei svedesi o russi e neppure come errori di percezione.

Nonostante gli avvistamenti di aeronavi o caccia infuocati siano molto più credibili delle storie antiche di strani "prodigi" visti in cielo, molti ufologi dubitano che questi segni possano effettivamente essere accettati come reali testimonianze UFO. Di conseguenza molti ricercatori fanno iniziare l'era moderna degli UFO il 24 giugno 1947, quando il businessman e pilota Kenneth Arnold While, in volo sulle Cascade Mountains, nello stato di Washington, col suo piccolo aereo privato, avvistò ben nove oggetti argentei che aumentavano di dimensioni seguendo la sagoma delle montagne. Anche se Arnold ammette di averli visti per un totale di appena tre minuti e mezzo, egli afferma con assoluta certezza che non si trattava di aerei regolari. Arnold infatti descrisse il movimento degli oggetti come "un disco che rimbalza sull'acqua". Da cui fu coniato il termine dischi volanti (flying saucers).

Come si può riconoscerer una beffa UFO?

Delle decine di migliaia di avvistamenti UFO riportati negli ultimi quarant'anni, meno dell'1% si è rivelato un autentico "falso". Gli esperti di ufologia sono in grado di riconoscere un imbroglio quasi immediatamente. Il più frequente di essi è il trucco del pallone sonda, che consiste nel "gonfiare un pallone pieno di elio". In alcuni casi, ci è voluto più del previsto per smascherare i falsi, ma si tratta di occasioni estremamente rare e che hanno richiesto uno studio più approfondito.

Per eliminare la possibilità che un avvistamento UFO sia classificato come "un falso", si deve esaminare la credibilità del testimone, i dettagli dell'avvistamento e ogni minima prova fisica, in particolar modo le fotografie. L'affidabilità e la validità di tutti questi fattori devono essere provate inconfutabilmente prima che un ricercatore abbia completa fiducia nei dati riportati. L'affidabilità del testimone può essere controllata intervistando i vicini, gli amici, i parenti, i colleghi di lavoro ed altre persone connesse. In particolare, un investigatore è interessato a determinare se l'individuo in questione ha la reputazione di essere una persona sincera, responsabile oppure di un truffatore o burlone.

Il ricercatore esamina anche la dichiarazione stessa di avvistamento UFO, per scoprire se ci sono frasi poco credibili, inconsistenze o contraddizioni. Per esempio, ci sono elementi nella dichiarazione stranamente simili a quelli utilizzati nella fantascienza o talmente insoliti da non essere menzionati in altri racconti di avvistamenti UFO? Il testimone dice di aver visto l'UFO molte volte, anche se non ci sono altre testimonianze sul caso? Il testimone afferma che alcune prove importanti sono misteriosamente scomparse o sono state prese da sconosciuti "agenti governativi"? Anche tutti questi fattori non provano necessariamente che ci si trova davanti ad un falso, essi gettano inevitabilmente molte ombre e dubbi sulla testimonianza e devono essere tenuti in dovuta considerazione per tutta la durata delle indagini.

Infine, l'investigatore UFO deve esaminare le prove per assicurarsi che non vi siano state alterazioni, falsificazioni o imbrogli. Se la prova appare poco credibile o se può trovare altre spiegazioni, allora c'è dubbio sulla sua validità. Spesso, davanti ad una foto di un UFO, un ufologo esperto è in grado di stabilire se si tratta di un falso, a prima vista. Punti chiave come una notevole differenza tra la nitidezza dell'immagine dell'UFO e quella degli oggetti che si trovano sullo sfondo possono indicare che si è in presenza di un falso. I moderni sistemi computerizzati di gestione delle fotografie sono strumenti preziosi per smascherare un imbroglione. Le tecniche odierne più avanzate possono rivelare la presenza di stringhe o fili di sostegno, fornendo così le necessarie informazioni circa la reale forma, materia e densità di un oggetto.

Una cosa importante da ricordare è che, in ogni inchiesta, le prove devono essere esaminate interamente e con molto spirito critico. Più una prova si dimostra essere inaffidabile, più crescono i dubbi sulla validità dell'avvistamento UFO. Una regola d'oro da prendere sempre in considerazione quando ci si appresta a esplorare un caso di UFO è che "se qualcosa appare troppo bello per essere vero, allora probabilmente è veramente troppo bello per essere vero." (E questo è vero anche nella vita, non sono nell'ufologia!). L'investigatore deve essere diffidente, con i piedi per terra e non deve mai abbandonare il proprio spirito critico.

Quali sono le sembianze degli alieni, e da dove vengono?

Poiché non sappiamo con certezza se gli UFO siano in reltà navi spaziali, non possiamo affermare con altrettanta certezza che gli alieni stanno visitando la terra da altri pianeti. Molti ufologi sono concordi nell'affermare che ci sono effettivamente le prove per dimostrare che gli UFO sono navi spaziali guidate da forme aliene intelligenti. Tra i racconti di incontri con gli alieni (incontri ravvicinati del terzo tipo, o IR-3), le descrizioni abbondano. Alcuni testimoni raccontano di esseri dalle sembianze molto umane, talmente umane da permettere loro di mescolarsi tranquillamente nella folla di una qualsiasi metropoli del mondo. Questo tipo di alieni sono a volte chiamati "Nordici" (Nordics), perché assomigliano molto agli abitanti del nord Europa. Altre testimonianze parlano invece di esseri piccoli, bassi e grigi con grandi occhi a mandorla e grandi teste a forma di bulbo. Sono i cosiddetti "grigi" (Grays). I grigi sono a volte suddivisi in sotto-gruppi a seconda delle loro caratteristiche fisiche, come per esempio l'altezza. Esistono persino testimoni che giurano di
aver visto creature mostruose rassomiglianti a quelle così frequentemente descritte nei film popolari che narrano di esseri provenienti dallo spazio. (Gli esseri nell'illustrazione sono quelli descritti nel libro Incontri a Buff Ledge, di Walter Webb).

Ci sono molte teorie sul luogo da dove presumibilmente vengono gli alieni, ma non esiste alcuna prova certa. Alcuni affermano che gli alieni provengono da altri pianeti, altri suggeriscono da altre dimensioni. L'idea che gli esseri UFO siano viaggiatori del tempo provenienti in realtà dal nostro stesso futuro è un'altra possibilità. La chiave più intrigante sull'origine degli alieni arriva dal racconto di adduzione di Betty e Barney Hill. Nel corso della loro permanenza su un UFO nel 1961, Betty Hill dichiara di aver visto una mappa tridimensionale di un ammasso di stelle. Successivamente, Betty ha ridisegnato la mappa stellare sotto ipnosi e, dopo alcuni anni, Marjorie Fish, un insegnante dell'Ohio, nella ricostruzione di diversi sistemi di stelle conosciuti nella nostra sezione della galassia, si è trovato a confrontare la mappa stellare di Betty Hill con i sistemi da lui classificati. Ebbene, ne è risultato un collegamento e Fish ha concluso che le due stelle maggiori indicate da Hill erano in realtà le stelle binarie Zeta Reticulum I e II. E' interessante notare che queste stelle sono molto simili al sole e potrebbero quindi facilmente avere pianeti simili alla terra orbitanti attorno a loro, pianeti che potrebbero ospitare la vita intelligente.

Ci sono stati casi di persone ferita da UFO?

Le persone occasionalmente riportano di aver sentito dolore o aver ricevuto ferite durante un incontro UFO o un rapimento. Gli effetti fisici includono irritazione degli occhi, bruciatura della pelle, tagli sulla pelle e stati di malessere. Dopo l'esperienza, i testimoni possono avere incubi, soffrire di ansia o addirittura subire cambiamenti di personalità o alterazioni nei loro credi circa le questioni importanti della vita. In seguito ad incontri con degli UFO, alcuni testimoni, e in particolare gli addotti, dichiarano di aver avuto altre esperienze con il mondo paranormale come attività poltergeist o lo sviluppo di inaspettati poteri della psiche.

Due donne, Betty Cash e Vicki Landrum, insieme a Colby, nipote della signora Landrum, sono stati protagonisti di uno dei più famosi casi di avvistamento UFO con conseguenti ferite ai testimoni. Mentre percorrevano una strada deserta del Texas nel dicembre del 1980, un oggetto enorme, brillante, e dalla forma di un diamante che emetteva fiammate dal retro, apparve ai loro occhi. Cash fermò immediatamente la macchina e uscì per osservare meglio l'UFO. L'oggetto emetteva un calore intenso che squagliò il cruscotto della macchina. Terrificata, Cash rientrò in macchina e, insieme agli altri, osservò l'UFO mentre se ne andava. Subito dopo apparve una squadra di elicotteri che circondarono l'oggetto. I testimoni seguirono l'oggetto e gli elicotteri fino alla loro scomparsa. Quando fecero ritorno a casa, tutti e tre accusarono del malessere e, nel giro di poche ore, svilupparono bruciature simili a quelle causate dal sole, nausea e diarrea. I sintomi di Betty Cash furono più ingenti e seri: fu addirittura ricoverata in ospedale per ustioni. Il dottore arrivò alla conclusione che Cash mostrava tutti i sintomi di malessere dovuto ad una fonte di radiazione. I testimoni poi inoltrarono causa legale al governo degli Stati Uniti in quanto ritenuto responsabile delle ferite riportate. (Gli elicotteri erano stati identificati come "Chinook twin-rotor" in dotazione all'esercito degli Stati Uniti). La causa legale risultò in una sconfitta per i tre, in quanto non potettero dimostrare che l'UFO o gli elicotteri fossero realmente di proprietà o comunque operati da personale del governo americano.

Il governo degli Stati Uniti sta studiando gli UFO?

Al momento, il governo degli Stati Uniti non è ufficialmente coinvolto nello studio di avvistamentii UFO, anche se diverse prove suggeriscono che varie agenzie governative continuano a mantenrere un interesse segreto sull'argomento. Durante gli ultimi quarant'anni, tuttavia, ci sono stati diversi progetti e gruppi di studio investigativi che hanno esaminato le prove UFO, quanto meno superficialmente. Poiché un UFO è un fenomeno aereo, tra il 1947 e il 1969 l'aviazione americana è stata incaricata di organizzare diversi progetti per investigare le testimonianze UFO. Il più famoso è il "Progetto Blue Book" (Project Blue Book), in vigore dal 1952 al 1969. Nonostante ci furono molti racconti di avvistamenti in quegli anni, con numerose testimonianze fornite da piloti civili americani e membri del personale tecnico, l'aeronautica statunitense continuò a sostenere l'ipotesi della non veridicità degli UFO. I militari considerarono le testimonianze UFO seriamente solo in quanto possibile strumento in grado di confondere e sopraffare le operazioni segrete ed i sistemi di comunicazione, rendendo così l'America vulnerabile ad attacchi a sorpresa da parte di altre potenze straniere.

Alcuni esperti militari ammisero anche la possibilità che l'Unione Sovietica, con l'aiuto di alcuni scienziati tedeschi, stesse sviluppando tecnologie di gran lunga superiori a quelle degli Stati Uniti. Per cui, l'Air Force ne dedusse che i racconti di UFO avrebbero dovuto essere studiati a fondo fino a quando queste possibilità non si fossero rilevate vane. Attraverso le inchieste, l'aviazione ha potuto spiegare molti avvistamenti e classificarli come fenomeni naturali o semplici aerei. Tuttavia, centinaia di altri resoconti di avvistamenti UFO non riuscirono a trovare una spiegazione plausibile altrettanto facilmente.

Nel 1966 ci fu un'ondata di spettacolari avvistamenti UFO in tutta l'America che ricevette un'estesa copertura stampa. I leader politici, in particolare i rappresentanti al congresso, furono messi sotto pressione dai propri elettori che chiedevano insistentemente delle spiegazioni. Una commissione congressuale condusse inchieste su tutti gli avvistamenti UFO, e all'aeronautica statunitense fu chiesto di risolvere la questione una volta per tutte.

Per tutta risposta, l'aeronautica si accordò con l'Università del Colorado per effettuare quello che si sperava essere lo studio definitivo sul fenomeno UFO, uno studio che avrebbe una volta per tutte sistemato la questione UFO e messo tutti a tacere. Il progetto fu condotto dal Professor Edward U.Condon, un fisico che aveva espresso punti di vista negativi circa la possibilità di forme di vita su altri pianeti, così come sull'esistenza degli UFO. Diversi membri del gruppo di studio del Colorado (che divenne famoso come il "Condon Committee" o Rapporto Condon) accusarono Condon di condurre lo studio senza apertura mentale e con un'ottica niente affatto imparziale, per cui gettarono del biasimo sulla ricerca stessa. Malgrado fu quindi oggetto di controversia, particolamente 

dopo il licenziamento di diversi membri del comitato e l'organizzazione da parte del Congresso del suo proprio simposio sugli UFO, il Rapporto Condon continuò la ricerca e alla fine emise un resoconto finale. Il risultato finale dello studio, scritto da Condon, affermava che 21 anni di studio degli UFO non avevano portato nulla alla conoscenza scientifica e che ulteriori proseguimenti nella ricerca non sarebbero stati in alcun modo giustificati. I critici affermarono che la conclusione del Rapporto Condon non seguiva i dati dello studio e che essa era in realtà una vergogna, fin dall'inizio. Malgrado la controversia sul Rapporto Condon, l'aeronautica ne utilizzò il risultato finale come giustificazione sufficiente per abbandonare il Progetto Blue Book nel 1969 e annullarne i collegamenti con l'argomento UFO.

Malgrado la soppressione del Progetto Blue Book, molti ufologi credono ancora che il governo mantenga files estensivi sugli UFO e continui a condurre ricerche segrete sugli avvistamenti. La loro opinione è rafforzata dal fatto che le agenzie segrete degli Stati Uniti abbiano già emesso documenti che provano la raccolta di informazioni sugli UFO, ancora classificata come Top Secret. Il governo non permette l'accesso del pubblico a questi documenti, nonostante i numerosi tentativi di visione perpetrati dai ricercatori UFO attraverso la "legge sulla libertà delle informazioni" o FOIA (Freedom of Information Act), concepita proprio per dare ai cittadini americani il diritto di visionare qualsiasi documento governativo, a meno che ciò non costituisca una minaccia per la sicurezza nazionale.

In risposta alla riluttanza del governo a rilasciare documenti UFO, il gruppo UFO "Ground Saucer Watch" iniziò un'azione legale atta a garantire la visione di documenti sugli avvistamenti UFO nelle basi militari negli anni '70. Ma il Ground Saucer Watch finì in gravi dissesti finanziari, così il CAUS o "Cittadini contro la segretezza sugli UFO" (Citizens Against UFO Secrecy), ne rilevò la causa e la portò avanti. Anche se il CAUS affermava che il rilascio di informazioni ufficiali UFO non avrebbe assolutamente minacciato la sicurezza nazionale, le agenzie segrete statunitensi ribatterono che le loro operazioni sarebbero state messe in pericolo da tale rilascio. Persino quando il CAUS evidenziò che lo scopo era di ottenere informazioni UFO e non altro materiale relativo alle operazioni segrete degli Stati Uniti, il governo ostinatamente rifiutò di rilasciare dette informazioni. Inoltre, il giudice federale Gerhardt Gesell prese le difese del governo, citando ragioni di sicurezza nazionale. Il CAUS protestò contro tale decisione affermando che tale sentenza era ingiusta, evidenziando il fatto che al giudice non era stato permesso visionare il materiale UFO nonostante avesse il mandato per farlo. Infatti, al Giudice Gesell fu dato solo un riassunto che spiegava le ragioni per cui il governo non poteva rilasciare tali documenti, una documentazione peraltro assolutamente necessaria al giudice stesso per prendere una decisione in merito. Nonostante il fallimento (la causa fu persa), il CAUS, continua a lavorare per il rilascio dei documenti governativi UFO attraverso lo strumento dell'Atto informativo (Information Act).

Cos'è un IFO?

Un IFO è un Oggetto Volante Identificato. In pratica, è un oggetto naturale o prodotto dall'uomo che la gente riporta essere un UFO. Circa il 90%-95% di tutti i racconti UFO si rivela poi essere un IFO, in seguito all'esame delle prove da parte di un esperto investigatore. La gente parla di oggetti naturali o convenzionali in termini di UFO perché non li riconosce come tali, a causa di insolite condizioni atmosferiche, ignoranza o rarità del fenomeno naturale stesso. Per esempio, molte persone avevano parlato di un UFO indicando il pianeta Venere, inconsapevoli di quanto brillante questo pianeta possa apparire in alcuni periodi dell'anno. Le stelle vicino all'orizzonte sono spesso scambiate per UFO perché turbolenze atmosferiche e termiche (colonne di aria calda) le fanno luccicare rapidamente con colori rosso e blu. Le stesse possono anche apparentemente muoversi avanti e indietro a causa di autocinesi. Si tratta di un fenomeno psicologico che si verifica quando i movimenti dell'occhio di una persona creano l'illusione che un oggetto brillante visto su sfondo scuro senza una cornice di riferimento si stia invece muovendo.

Per distinguere tra UFO e IFO, l' investigatore deve raccogliere il maggior numero di informazioni sull'avvisramento, facendo attenzione a non indurre i testimoni a raccontare falsi dettagli. E' altresì importante che i resoconti di avvistamenti UFO siano studiati immediatamente dopo l'avvistamento stesso, in modo da prendere in dovuta considerazione tutte le informazioni rilevanti ai fini della possibile spiegazione dell'IFO.

E' di significativa importanza notare una drastica diminuzione di avvistamenti, sia UFO che IFO, nel corso degli ultimi dieci anni. La gente non parla più di Venere o di aerei pubblicitari, per esempio, in termini di UFO. Sono attualmente in corso diversi studi il cui scopo è proprio la ricerca delle motivazioni per un tale calo di rapporti IFO, ricerche che possono in qualche modo gettare luce sulla reale natura dei
fenomeni UFO. Se l'UFO non è altro che il risultato di errori di percezione di oggetti naturali o costruiti dall'uomo, come affermano molti scettici, perché le persone non fanno più di questi errori oggi? Se gli avvistamenti UFO sono il risultato di problemi psicologici, possiamo affermare di conseguenza che le persone vedono meno UFO oggi perché sono psicologicamente più sane? Se gli UFO sono un fenomeno naturale raro o sconosciuto, cosa è accaduto nell'ambiente terrestre per portare a questo declino negli avvistamenti? La risposta a queste e ad altre domande potrebbe fornire i tasselli mancanti nel grande puzzle degli UFO.

[PRECENDENTE]                                                                                                                                              [DOPO]


 

HOME | CUFOS | ASSOCIATES | PUBLICATIONS | ORDERING & SHIPPING | FAQ | IUR  | ABDUCTIONS
ROSWELL
| REPORT A SIGHTING | PILOT REPORTING CENTER | UFO DOCUMENTS | UFOCAT BLUE BOOK UNKNOWNS
BOOKS GENERAL
| BOOKS ADVANCED | BOOKSTORES | CALENDAR OF EVENTS | RELATED PHENOMENA | LINKS |

Copyright Ó 1997-2007 CUFOS. All rights reserved
This material may not be published, broadcast, rewritten, or redistributed without written permission.